Autunno/ Erbe spontanee/ Legumi/ Pasqua/ Primavera/ Secondi e piatti unici/ Senza glutine/ Senza soia

Fave e cicorie selvatiche

5 Maggio 2020

Fave e cicorie selvatiche è un grande classico della cucina mediterranea, completo e confortante, è un piatto ricco di sapori antichi.

Nuovo giorno e nuovo raccolto, questa volta a base di cicoria selvatica, giusto prima di metterci a tagliare l’erba! Questa è una delle piante spontanee che conosco meglio e che ho incontrato già da piccolissima, quando mia madre la raccoglieva nei dintorni di casa per prepararla a cena, semplicemente condita con un pizzico di sale e aceto caldo. L’acidità dell’aceto unita al gradevole amaro di questa pianta spontanea è uno dei miei ricordi più nitidi e belli; la preparazione è velocissima e vi suggerisco davvero di provarla!

Questa volta, invece, ho deciso di lessarla semplicemente in acqua salata e presentarla assieme ad un purè di fave, per un piatto all’insegna della tradizione mediterranea, ma anche della rubrica #poverimapreziosi di Officina del Nutrizionista!
Fave e cicorie, infatti, è un classico della cucina pugliese tradizionale, che ho fatto mio già diversi anni fa con molto piacere. E’ infatti una ricetta completa e confortante, ricca di sapore e capace di nutrire il corpo in modo meravigliosamente ricco e sano: una di quelle cose, insomma, che quando la mangi senti proprio che ti fa stare bene.


Pasta con scarti di finocchio e fave

La Pasta con scarti di finocchio e fave è sia un ricco primo che un piatto unico che nasce nel pieno spirito della dieta mediterranea.


Questa ricetta fa per te perché…

  • economica e semplice
  • velocissima, può essere preparata anche in anticipo
  • ricca di proteine vegetali, antiossidanti, sostanze amare e minerali
  • nutriente e leggera
  • naturalmente senza glutine
  • adatta a vegetariani e vegani

Fave e cicorie selvatiche

Secondi Mediterranea
Di Stefania Porzioni: 4
Preparazione: 10 minuti + 8 ore di ammollo delle fave Cottura: 50 minuti

Fave e cicorie selvatiche è un grande classico della cucina mediterranea, completo e confortante, è un piatto ricco di sapori antichi.

Ingredienti

  • 200 g di fave secche
  • Un mazzo di cicoria selvatica (in alternativa vanno bene anche la catalogna, gli spinaci, le biete o un mix di questi ortaggi)
  • 4 foglie di alloro
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

1

Dopo averle tenute a bagno almeno otto ore, trasferisci le fave in una pentola e coprile con acqua. Aggiungi le foglie di alloro e porta la pentola sul fuoco. Fai bollire a fiamma bassa per almeno 45 - 50 minuti o finché le fave non saranno cotte e si saranno quasi disfatte completamente.

2

Nel frattempo lava le cicorie selvatiche molto bene (io di solito le immergo in 4 parti di acqua e 1 di aceto) e mettile in pentola coperte di acqua e condite con un pizzico di sale. Falle cuocere per una decina di minuti al massimo, quindi scolale e tienile da parte.

3

Una volta pronte, sala le fave, mescola in modo da ottenere un purè grossolano e componi il piatto mettendo da un lato le cicorie e dall'altro le fave. Irrora con abbondante olio extravergine di oliva e servi subito con pane caldo.

Fave e cicorie selvatiche

Il consiglio in più

A fine estate i fiori della cicoria selvatica svettano nei prati grazie al loro alto fusto e al delicato colore lilla, mentre riconoscere le foglie a primavera potrebbe non essere così semplice. La cicoria selvatica è caratterizzate da foglie disposte a rosetta sul terreno, molto allungate (lanceolate) e dai margini profondamente incisi, con delle vere e proprie dentature; a volte la nervatura centrale è verde brillante, altre volte rossastra. Per raccogliere nel totale rispetto della pianta, è bene munirsi di coltellino ben affilato ed incidere le foglie alla base del terreno, senza però danneggiare le radici. Il periodo ideale di raccolta va dalla primavera all’autunno, con una pausa estiva che permetta alle piante di fiorire e riprodursi.


Se ti sono piaciute Fave e cicorie selvatiche, prova anche

HAI PROVATO QUESTA RICETTA?
Scatta una bella foto e condividila su Instagram! Ricorda di farmelo sapere usando il tag @very.stefy.berry e l’hashtag #vitadacoccinelle.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ti potrebbero interessare anche

Commenta per primo!

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.