Cereali/ Colazione/ Lievito madre/ Pane fatto in casa/ Ricette al forno/ Ricette base

Come preparo il nostro pane di casa

18 Giugno 2020

Il Pane fatto in casa è una di quelle cose che ho sempre amato. Ecco come preparo il nostro pane di casa, con farine non raffinate e lievito madre.

Quello del pane fatto in casa è un rituale che ho scelto di ripetere spesso nel corso degli anni. Le mani sporche di farina, il rumore dell’acqua che viene versata, le dita che affondano nell’impasto e il profumo che inonda la casa durante la cottura.

Preparare il pane in casa richiede tempo e pazienza, richiede studio e dedizione, richiede anche di accettare qualche fallimento, ma quando poi si trova l’alchimia perfetta, quanta soddisfazione ogni volta! Il mio percorso è cominciato tantissimi anni fa (si parla di almeno 10 anni), con l’acquisto di una macchina per il pane, trovata ad un prezzo stracciato in una nota catena di discount: lievito di birra secco, farina 0, acqua, sale nel cestello e già così mi sembrava la più grande magia mai vista!

Poi ho cominciato ad acquistare i primi ricettari, libricini con poche pretese, in cui parole come “autolisi” oppure “apretto” erano assolutamente inesistenti, però la voglia di pane sempre più buono era così tanta! Due anni fa ho deciso di preparare il mio lievito madre, partendo da 50 g di farina di segale e una fetta della pera che stavo mangiando per merenda. Da lì in poi quanto è cambiato! Un sacco di cose all’inizio per nulla chiare hanno a poco a poco acquisito un senso, grazie all’aiuto di una bella community online, di svariati video su Youtube (ahi ahi, quasi tutti in inglese) e di qualche lettura interessante.

Non sono certamente una professionista e ci sono ancora un sacco di cose che devo imparare, ma credo sia bello condividere un po’ di quella soddisfazione che si prova nel veder cuocere in forno una pagnotta, quella più semplice, da mangiare ogni mattina con la marmellata, con cui fare la scarpetta per raccogliere il sugo della pasta e le polpette quando poi è raffermo.

Il nostro pane di ogni giorno è piuttosto rustico, in effetti, preparato con farina integrale di farro e farina tipo 1. Si cuoce senza la pentola in ghisa e anche il cestino per la lievitazione (per quanto semplifichi molto le cose) non è fondamentale. Ogni volta sarà un po’ diverso, poiché il pane è prima di tutto un alimento vivo, ma ogni volta sarà semplicemente buono.


Pane in cassetta ai cereali

Il Pane in cassetta ai cereali è facile da preparare, integrale e genuino, perfetto per la colazione e delizioso per una pausa pranzo veloce.


Questa ricetta fa per te perché

  • adatta anche a chi come me è alle prime armi con la panificazione
  • non richiede gadget particolari per essere realizzato
  • preparato con farine poco o per nulla raffinate
  • a base di lievito madre

Come preparo il nostro pane di casa

Pane fatto in casa Cucina Mediterranea
Di Stefania Porzioni: 12
Preparazione: 30 minuti + 18 ore di lievitazione Cottura: 45 minuti

Il Pane fatto in casa è una di quelle cose che ho sempre amato. Ecco come preparo il nostro pane di casa, con farine non raffinate e lievito madre.

Ingredienti

  • 250 g di farina tipo 1
  • 250 g di farina di farro integrale
  • 310 ml di acqua
  • 120 g di pasta madre o li.co.li.
  • 7 g di sale

Procedimento

1

In una ciotola capiente mescola le farine, quindi aggiungi il lievito, l'acqua e il sale. Impasta tutto qualche minuto con le mani in modo da ottenere un impasto omogeneo. Ogni tanto ricorda di fare delle pause per non stressare troppo l'impasto. Chiudi la ciotola con un coperchio e lascia riposare a temperatura ambiente per 1 ora.

2

Dopo un'ora inizia a fare le pieghe di rinforzo: tira delicatamente un lato e ripiegalo sull'impasto, prosegui così per tutti i lati, quindi rimetti il coperchio e lascia riposare per 30 minuti. Ripeti questo procedimento per 3 - 4 volte in modo da ottenere un impasto bello liscio.

3

A questo punto ribalta l'impasto sul piano da lavoro spolverato con poca farina di semola (ti basterà ribaltare la ciotola e aspettare che si stacchi da solo). Spolveralo con poca altra farina e forma un rettangolo senza essere troppo precisi. Ripiega verso il centro i 2 lati lunghi, quindi arrotola l'impasto su se stesso, formando una pagnottella.

4

Metti la pagnotta nel cestino da lievitazione coperto con un telo e infarinato, oppure in un recipiente a tua scelta di forma tonda o ovale, purché rivestito con un telo infarinato. Metti il recipiente in un sacchetto di plastica per alimenti e chiudilo ermeticamente, quindi lascia riposare la pagnotta in frigorifero per 12 - 18 ore al massimo.

5

Scalda il forno a 240°C in modalità statico, lasciando all'interno anche la teglia in cui andrai a cuocere il pane. Quando il forno sarà in temperatura, ribalta la pagnotta su un piatto rivestito con carta forno, pratica i tagli che preferisci con una lametta o un coltellino ben affilato, quindi trasferisci il pane assieme al foglio di carta forno sulla teglia ben calda.

6

Cuoci per i primi 15 minuti a 240°C, quindi abbassa la temperatura del forno a 220°C per altri 15 minuti e a 200°C per gli ultimi 15 minuti.

7

Sforna il pane e mettilo a raffreddare su una griglia, ricordanti di rimuovere la carta forno dal fondo. Aspetta che sia completamente freddo prima di tagliarlo.

Come preparo il nostro pane di casa
Il consiglio in più

Una volta pronto, potrai conservare il pane fatto in casa in dispensa, avvolto in un telo pulito e privo di odori. Grazie alla presenza del lievito madre, si conserverà bene per circa 5 – 7 giorni. Se però dovesse cominciare a risultare un po’ “tenace” niente paura! Ti basterà tagliarlo a fette e scaldarlo in padella per qualche minuto perché ritorni delizioso. Quando sarà ormai troppo duro, non buttarlo, ma utilizzalo per tante altre ricette a base di pane raffermo.


Se ti è piaciuto conoscere Come preparo il nostro pane di casa, prova anche

HAI PROVATO QUESTA RICETTA?
Scatta una bella foto e condividila su Instagram! Ricorda di farmelo sapere usando il tag @very.stefy.berry  oppure l’hashtag #vitadacoccinelle e se già non lo stai facendo, naturalmente, seguimi!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ti potrebbero interessare anche

Commenta per primo!

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.